Privacy Policy

VELENI E MENZOGNE DEL MINISTRO MARTINA

di Gianni Lannes

«Azzerare l’uso dei pesticidi entro il 2025». È una delle proposte contenute nel manifesto «La tripla A per il futuro dell’Italia: Agricoltura, Ambiente, Alimentazione»  lanciato in campagna elettorale dal ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina.

Quando ho visto questa immagine ho pensato immediatamente all’ennesima fake newsdell’eterodiretto governo Gentiloni. Perché quasi quasi era più credibile Grillo e i grullini quando proclamavano di essere contro le vaccinazioni obbligatorie di massa, prima di innescare la marcia indietro tutta (“Il movimento 5 stelle è per la massima copertura vaccinale”).

A meno di una paradossale omonimia, Maurizio Martina è lo stesso individuo che in veste di ministro per la cosiddetta Agricoltura, ha sfornato il decreto ammazza Salento del 13 febbraio 2018: un atto incostituzionale che impone l’irrorazione forzata di insetticidi a base di Neonicotinoidi messi al bando dall’Unione europea, che si protrarrà da maggio ad agosto per 2 interventi più altri 2 fino a dicembre, per tutto il territorio agricolo compreso tra l’Adriatico e lo Ionio e da Martina Franca a Locorotondo e Fasano fino al Capo di Lecce. Ben 4,2 milioni di litri di pericoloso insetticida inquinante da spalmare su 700 mila ettari di territorio nel Sud della Puglia, con la benedizione del governatore Emiliano e dell’assessore regionale Di Gioia che all’unisono invocano l’uso dei pesticidi per la Xylella.

Il cortocircuito politico: «Azzerare l’uso di pesticidi in agricoltura entro il 2025». Con azzerare scritto in grassetto. Attenzione, non diminuire, ma azzerare. E badate bene, il 2025 è dopodomani. Sono andato a leggere il programma del Piddì e purtroppo ho scoperto che non è una bufala. Lo dicono sul serio.

Quando fai una promessa così grande devi anche spiegare come pensi di realizzarla. Altrimenti sei al pari dei grulloni telecomandati che promettono “il reddito di cittadinanza” per carpire valanghe di voti soprattutto al Sud,  e poi quando gli chiedi come faranno danno i numeri al lotto. Ebbene, azzerare l’uso dei pesticidi non è una promessa enorme, di più. Come fai? Col biologico? Basta leggere certi disciplinari del biologico per capire che con la magia dei politicanti italidioti non azzeri i pesticidi; li riduci, al massimo.

Ci spieghi dunque il ministro uscente Martina come vuole azzerare i pesticidi entro il 2025. Ma via, facciamo anche il 2030, per quel che conta. Siamo qui in attesa. Anzi, propongo che venga confermato ministro agricoloàforestale da qui al 2025. Se non riesce ad azzerare i pesticidi promette però di trascorrere i successivi 7 anni a rimuovere i rifiuti da boschi e pinete d’Italia.

riferimenti:

http://ftp.partitodemocratico.it/programma2018/PD2018-programmaA4_5feb.pdf

https://www.partitodemocratico.it/politiche-2018/martina-agricoltura-alimentazione-ambiente-sviluppo-sostenibile-italia/

http://www.repubblica.it/ambiente/2016/03/09/news/maurizio_martina_qui_in_italia_sara_comunque_messo_al_bando_-135105411/

https://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2018/05/xylella-gasdotti-e-pesticidi-in-puglia.html

https://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=xylella

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: