Privacy Policy

Germania, il crollo della Deutsche Bank: azioni giù del 40% da gennaio e 10mila licenziamenti

Ci dipingono come un’Ape Piaggio che precipita da un burrone. Ma la loro banca numero 1, e una delle maggiori banche al mondo, versa in una crisi nerissima.

Come riporta il quotidiano Italia Oggi, la Deutsche Bank ha visto le sue azioni perdere il 40% del valore da inizio anni a oggi. E si appresta a mandare a casa circa 10mila dipendenti. L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha operato un declassamento dell’istituto di credito. La ragione principale di questa debacle, che potrebbe avere effetti sul credito sia a livello europeo sia globale, sta nel fallimento della conversione di DB da banca commerciale a banca d’investimento speculativo. Un processo iniziato negli anni Novanta, come ha ammesso l’economista capo della banca, David Folkerts-Landau.

via Libero

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: