Privacy Policy

“Liberiamoci dalla plastica!” L’appello arriva dal neo ministro dell’Ambiente Sergio Costa che si è impegnato affinché il suo dicastero sia Plastic free

Entro il 4 ottobre 2018 il ministero dell’Ambiente sarà Plastic Free, primo atto della campagna #Iosonoambiente

(Rinnovabili.it) – Liberiamoci dalla plastica! L’appello arriva dal neo ministro dell’Ambiente Sergio Costache si è impegnato affinché il suo dicastero sia Plastic free entro il 4 ottobre 2018. Si tratta del primo gesto simbolico che inaugura la campagna #Iosonoambiente lanciata proprio ieri, 12 giugno, dal ministro Costa. Una giornata simbolica, come spiega il ministro nel suo video messaggio, che ha individuato il 4 ottobre come data ufficiale perché “è San Francesco, patrono d’Italia, il messaggero della tutela del Creato; è un giorno importante per tutti noi italiani e sarà il giorno in cui il ministero dell’ambiente si libererà dalla plastica”.

Poi l’invito è stato rivolto a tutti gli italiani a lanciare un tweet con l’hashtag #PFC (Plastic Free Challenge), affinché si impegnino riguardo la liberazione dalla plastica. Costa ha poi rivolto agli altri ministeri, alle regioni, alle città metropolitane, ai Comuni, agli enti pubblici l’invito a liberarsi della plastica. In particolare l’appello è indirizzato al presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico e al ministro dello Sviluppo Economico, del Lavoro e delle Politiche sociali Luigi Di Maio: “Assumete anche voi questo impegno come l’ho assunto io e facciamolo insieme partiamo tutti al più presto possibile”, ha detto Costa.

La sfida è stata accolta da Roberto Fico che con un Tweet ha fatto sapere che prestissimo riferirà all’ufficio di presidenza della Camera dell’iniziativa.

Pochi giorni fa il ministro Sergio Costa aveva invitato tutti gli italiani a partecipare al grande sforzo collettivo di pulizia del territorio, raccogliendo la plastica che si incontra nel nostro percorso quotidiano. “Vi invito ora che inizia l’estate e si va in spiaggia o in montagna: ogni italiano, ogni persona che si trovi nel nostro bellissimo Paese, cortesemente raccolga un pezzo di plastica che qualche scellerato ha gettato, lo metta nella differenziata e ripuliamo il mondo assieme. Proviamoci fino in fondo perché 60 milioni di italiani sono 60 milioni di pezzi di plastica in meno”, aveva detto Costa nel corso di una diretta Facebook.

Fonte Rinnovabili.it

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: