Privacy Policy

Iran: nave statunitense con materiale tossico cerca di raggiungere la Siria

“Questa nave mercantile, scortata da un cacciatorpediniere americano, è recentemente entrata nelle acque del Golfo Persico”, ha riferito il generale di brigata Abolfazl Shekarchi, portavoce delle forze armate iraniane.

La nave statunitense Ray Cape, ha aggiunto, attualmente è attraccata in un porto di uno degli stati arabi al confine con il Golfo Persico, cerca di spostare il materiale chimico in alcune aree dell’Iraq e della Siria.

“Attraverso la verifica degli archivi della nave cargo statunitense Ray Cape è stato rivelato che era stata già presente sulle coste dell’Iraq e della Siria, dove gli americani avevano lanciato un’aggressione militare con il pretesto dell’uso di armi chimiche da parte di questi paesi”, ha spiegato.

Fornire le sostanze tossiche gruppi estremisti in Siria, e poi puntare il dito contro il governo siriano per aver commesso attacchi chimici così cerca di giustificare la sua presenza illegittimanel paese , ha denunciato il generale Shekarchi, avvertendo delle pericolose conseguenze di questa misura degli USA .

“Questo dimostra che gli Stati Uniti hanno diretto e organizzato gli attacchi chimici effettuati in passato sia in Siria che in Iraq “, ha affermato il generale persiano.

Gli Stati Uniti e i loro alleati occidentali hanno ripetutamente attaccato le installazioni militari siriane, sotto l’accusa infondata dell’uso di materiali chimici da parte del governo siriano contro i civili.

La Siria ha categoricamente respinto ogni uso di armi chimiche e ha avvertito che questa affermazione è una strategia dell’Occidente per fermare l’avanzata di Damasco contro i terroristi e impedire la loro vittoria finale.

via L’Antidiplomatico

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: