Privacy Policy

Siria: soldati russi abbattono droni sospetti costruiti con componenti occidentali

I militari russi presso la base aerea di Khmetmim in Siria hanno trovato dei droni senza equipaggio di origine sconosciuta. Sono stati tutti distrutti. Una fonte dell’esercito siriano ha detto a Sputnik che “più di cinque droni sono stati abbattuti, il che, molto probabilmente, erano in missioni di ricognizione”.

“Ad un esame più attento è emerso chiaramente che per la loro fabbricazione sono state usate parti prodotte in paesi occidentali” ha detto la fonte. I droni erano invisibili ai radar tradizionali, perché erano fatti di legno, plastica e materiali innovativi moderni.

“Nonostante l’uso di tali materiali, sono stati scoperti dall’esercito russo. In primo luogo, i droni sono stati rilevati dai fotorivelatori, che i militari russi hanno inventato per rilevare gli aerei occidentali. In secondo luogo, le Forze di difesa nazionali hanno contribuito a proteggere il territorio intorno alla base aerea di Khmeimim. I soldati sono stati in grado di abbattere i due dispositivi con fucili d’assalto Kalashnikov, quando hanno visto che i droni stavano volando a bassa quota” ha detto una fonte dell’esercito siriano.

Uno dei droni abbattuti
Uno dei droni abbattuti”>Uno dei droni abbattuti © Foto : Murad Said

L’incidente è avvenuto il 30 giugno, a tarda notte. Un rappresentante della base ha riferito a Sputnik che un gruppo di bersagli aerei di piccole dimensioni era stato distrutto dal sistema di difesa aerea antiaerea russo. La base aerea di Khmeimim continua a funzionare senza interruzioni, non ci sono stati danni materiali alla sua infrastruttura.

via Sputnik

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: