Privacy Policy

Armi chimiche a Douma. L’Opac si esprime e anche questa volta vi avevano mentito

di Fulvio Scaglione*

AH GIA’, LE ARMI CHIMICHE – E così, gli esperti dell’Opac (Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, premiata con il nobel per la Pace nel 2013) dicono nel loro rapporto preliminare di non aver trovato prove di attacchi chimici da parte dell’esercito regolare siriano contro la città di Douma, alla periferia di Damasco.

Secondo l’autoproclamata “informazione di qualità” gli attacchi si erano svolti il 7 aprile 2018. Il 9 aprile 2018, con la scusa delle armi chimiche, le basi aeree siriane erano state attaccate (14 morti) e il 14 aprile Usa, Francia e Regno Unito avevano colpito la Siria con missili e bombardieri.

Ricordate Saviano e Fazio? Avete presente quanti articoli furono pubblicati allora per sostenere “senza se e senza ma” che le bombe chimiche erano state usate, e avete notato quanto scarsi siano ora quelli che parlano del rapporto Opac?

Ecco, appunto.

via L’Antidiplomatico

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: