Privacy Policy

Chewingum alla marijuana per la fibromialgia: sollievo dal dolore

Chiunque conosca qualcuno che soffre di fibromialgia o che ne soffre personalmente, sa quanto possa essere inconcepibilmente insopportabile e persistente questa malattia; mentre più individui finiscono per essere consapevoli di questa malattia, più sforzi di ricerca vengono reindirizzati verso la scoperta di un trattamento benefico o di una cura.

L’ultima di queste rivelazioni afferma che la cannabis, altrimenti chiamata marijuana, puòalleviare l’agonia articolare correlata alla fibromialgiaMentre ci sono diverse strategie sul modo migliore di utilizzare la cannabis per trattare il tormento, la più ricorrente di queste è attraverso ichewing gum.

Gomme da masticare per curare il dolore fibromialgico

MedChewRx è una gomma da masticare realizzata con la cannabis per il trattamento, in particolare, della fibromialgia. La gomma contieneCBD e THC e il vantaggio di masticare la cannabis piuttosto che fumarla o mangiarla, è che può essere assimilata direttamente in bocca, bypassando il fegato per un aiuto più rapido. Ci sono diversi vantaggi nella masticazione di una gomma alla cannabis, tra cui:

  • Alleviare lo stress
  • Miglioramento del declino cognitivo legato all’età
  • Effetti neuroprotettivi e neurostimolatori sulla mente
  • Stimolazione del sistema cardiovascolare

La gomma da masticare alla cannabis è anche più socialmente riconosciuta rispetto al fumo, senza timore di reazione da parte delle persone intorno a chi ne fa uso.

Sintomi e problemi con la gomma alla marijuana

Il professor John Zajicek, che conferma prove su test effettuati sulla fibromialgia, dichiara che il chewin gum ha ancora molta strada da percorrere.

Fino a nuovo avviso, verranno condotte ulteriori ricerche su come questa possa essere una strategia di trasporto sicura e attuabile per la cannabis per aiutare il dolore. 

Opzioni attuali a base di marijuana per il sollievo dal dolore

1. Olio CBD

L’olio di canapa CBD viene prodotto utilizzando canapa ad alto contenuto di CBD e basso contenuto di THC, il che significa che non è psicoattivo e non genera un livello elevato nel sangue.

2. Fumo

L’adeguatezza di questa cura dipende dalla varietà di cannabis e dalla qualità. 

3. Alimenti

Gli alimenti che contengono il principio attivo, tra cui brownies, barrette di cioccolato, bevande, snack e creme, sono un’alternativa decente per le persone che hanno bisogno di utilizzare il farmaco per alleviare il dolore ma preferiscono non fumare. 

E tu, ne eri già a conoscenza?

Fonte ilgiornalediannyka.over-blog.it

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: