Privacy Policy

DIEGO FUSARO: ‘LA GERMANIA HA GIÀ DICHIARATO GUERRA ALLA GRECIA MA CON LO SPREAD, IL DEBITO E LA TROIKA’

“La Germania ha già dichiarato guerra alla Grecia, non con il mitra e il bazooka, ma con lo spread, il debito e con la troika: è una guerra finanziaria ma che realizza l’antica egemonia tedesca che per fortuna è stata sconfitta nel ‘900”.

Lo ha detto Diego Fusaro, intervenendo a “Tagadà”, trasmissione che va in onda su La7.

Lo spread, ha spiegato il filosofo “è il modo con cui la classe dominante europea cerca di nascondersi dietro queste entità metafisiche, come i mercati e lo spread, per imporre il proprio programma”.

“Quelli che voi chiamate i mercati sono dieci o quindici speculatori finanziari che tutelano i loro interessi” ha aggiunto.

E ancora

“Lo spread è lo strumento con cui la classe dominante oggi cerca di imporre la propria volontà se noi recuperassimo la nostra sovranità monetario ed economica, non dipenderemmo più da Bruxelles e dalla Banca Centrale, che è una banca privata, sovranazionale e non statale”.

“Se noi recuperassimo la sovranità monetaria,” ha proseguito “potremmo fare politiche di sovranità volte alla difesa dei diritti sociali, e all’espansione, alla difesa e dell’impresa nazionale e del lavoro nazionale”.

Fusaro ha anche parlato dei rapporti tra il Movimento 5 Stelle e la Lega nel governo: “Io credo che ci siano delle tensioni e delle frizione che vengano esasperate dal discorso pubblico dominante il cui obiettivo è quello di puntare alla rottura fra Di Maio e Salvini”.

“Essi debbono essere sufficientemente intelligenti e ostinati da capire che vincono fin tanto che stanno insieme, come i consoli. Qualora si generasse una scissione fra i due, crollerebbe il governo e sarebbe la sconfitta del governo stesso. Per cui credo che a maggior ragione credo che debbano mantenersi saldamente uniti” ha concluso.

Guarda il video:

via Silenzi e Falsità

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: