Privacy Policy

Le Forze Russe Non Permetteranno Agli Stati Uniti Di Fare Quello Che Vogliono Nel Mar Nero

MOSCA, Russia – Dopo l’incidente con le navi ucraine nello stretto di Kerch, gli Stati Uniti si stanno preparando a inviare una nave da guerra nel Mar Nero, la CNN ha riportato fonti di tale informazione.

Secondo le notizie, le forze armate statunitensi hanno inviato una richiesta al Dipartimento di Stato per notificare alla Turchia i piani delle unità navali degli Stati Uniti.

“Gli Stati Uniti stanno svolgendo le proprie attività secondo i termini della Convenzione di Montreux, ma non faremo commenti sulla natura della nostra corrispondenza diplomatica con il governo turco”, ha riferito il Dipartimento di Stato ai media.

L’analista Igor Korotchenko ha suggerito quale sia il reale scopo dei piani americani.

“Per gli Stati Uniti, una presenza militare più o meno permanente nel Mar Nero [anche se è a rotazione, poiché la Convenzione di Montreux proibisce loro di avere una presenza permanente], mostrando la loro bandiera in quella zona, rappresenta un problema politico, “Ha detto Korotchenko.

Per l’esperto russo, queste dimostrazioni politico-militari americane servono solo a “mostrare la loro determinazione a contenere la Russia”.

“In questo caso, è stato anche il supporto fornito per l’Ucraina e la sua ingloriosa operazione nello stretto di Kerch, che si è conclusa con un fallimento. A questo proposito, dobbiamo essere pronti per qualsiasi provocazione, qualsiasi azione persistente da parte degli Stati Uniti. E dobbiamo essere pronti a fermarli. I nostri militari non permetteranno agli americani di vedere il Mar Nero come una regione in cui possono agire come meglio credono “, ha detto.
Il Mar Nero non è il “cortile di casa” di Washington e gli americani se ne devono fare una ragione.

Il 25 novembre, tre navi della marina ucraina hanno violato il confine russo, entrando in aree temporaneamente chiuse del mare territoriale russo mentre seguivano il Mar Nero fino allo stretto di Kerch. A causa delle manovre illegali, le navi sono state sequestrate insieme ai loro 24 marinai ucraini e queste sono state bloccate in un porto russo.

Il presidente russo Vladimir Putin ha definito l’incidente una provocazione e ha considerato tale azione un pretesto per la legge marziale da introdurre in Ucraina prima delle elezioni presidenziali del paese, a seguito del basso voto di consenso del presidente ucraino Pyotr Poroshenko.

Fonte: FRN

Traduzione: Sergei Leonov

via Controinformazione

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: