Privacy Policy Notizie di un ponte aereo in corso tra la Russia e la base aerea in Siria

Notizie di un ponte aereo in corso tra la Russia e la base aerea in Siria

Mentre tutto lo spazio aereo e marittimo della Siria è attualmente interdetto agli aerei e unità navali straniere, viene segnalato un traffico non stop sull’aeroporto militare russo di Latiaka di aerei cargo che provengono dalla Russia. Gli aerei cargo  dell’Aviazione militare russa stanno arrivando quasi senza sosta nella base aerea di Latakia e le notizie segrete dell’Intelligence stanno trasmettendo di questi arrivi.

Loading...

Le informazioni che seguono provengono da persone che sono fisicamente sul terreno all’interno della Siria. Si tratta di informazioni di prima mano provenienti da fonti nel campo Intelligence attuale di un particolare paese che non verrà nominato.

A causa della natura estremamente sensibile di queste informazioni e della posizione unica della fonte che le fornisce, la distribuzione di queste informazioni è limitata in modo da non compromettere la fonte.

Loading...

Le supposizioni più probabili sono quelle che il comando militare russo, dopo l’abbattimento dell’aereo da ricognizione II-200, stia provvedendo a far arrivare in Siria tutti i sistemi e le attrezzature per dotare il paese arabo di un apparato di difesa aerea a prova di intromissione. Se la supposizione risulterà corretta, è probabile che nei prossimi giorni la Siria disponga di una “blindtura” del proprio spazio aereo che impedirà definitivamente le incursioni degli aerei di Israele e della coalizione USA.

Per dirla in altri termini: il presidente Vladimir Putin non si fida più di nessuno e tanto meno delle chiacchiere degli israeliani e delle assicurazioni fornite dalla coalizione USA, gli stessi che sostenvano di essere in Siria per “combattere il terrorismo”.

Lo scontro rischia di farsi sempre più duro anche per le notizie che arrivano dall’Iran. La Russia, la Siria e l’Iran sono tre paesi sotto attacco da parte delle forze della nuova “Santa Alleanza”, USA-Israele-Arabia Saudita.  Sembra che Putin abbia deciso alla fine di “alzare la guardia”.

Luciano Lago

via Controinformazione

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: