Privacy Policy ECCO LE FACCE DEL DEBITO PUBBLICO ITALIANO. MEDIATATE GENTE, MEDITATE

ECCO LE FACCE DEL DEBITO PUBBLICO ITALIANO. MEDIATATE GENTE, MEDITATE

Meditate gente, meditate. Sul debito pubblico sappiamo tutti praticamente tutto. Tuttavia, pochissimo o nulla si sa su chi l’ha prodotta questa dannata montagna. Cosicché arrivano proprio a puntino i diversi, eppur meritori, elenchi proposti da  formiche.net e Il Fatto sui governi che più si sono distinti nel moltiplicare la spesa e con essa quello che sembra, almeno oggi, il problema dei problemi. Il cappio che stringe al collo l’Italia e le impedisce di tornare a crescere ha tanto di volti e di nomi. Lo spauracchio agitato da una Unione europea fasulla (che tra poco più di sette mesi potrebbe essere mandata a ramengo dai cittadini elettori titolari della sovranità) ha i suoi bravi e notissimi artefici. Certo, pur non raggiungendo le vette stratosferiche di Usa o Cina (che essendo vere potenze se ne infischiano!) il debito pubblico italiano è bello grosso.

Loading...

E così, è l’elenco a risultare rivelatore: Giuliano AmatoMario MontiPaolo GentiloniEnrico LettaLamberto Dini sono infatti i campioni di questa particolare classifica che prosegue e si dipana sino a inglobare  Silvio BerlusconiMatteo RenziBettino Craxi e Ciriaco De Mita. Ecco, se si vuol andare a vedere chi ha davvero prodotto il problema per il quale l’Italia è costantemente sott’accusa, basta andare a scorrere questa carrellata di personaggi noti. Tutti insieme, allegri artefici dei milioni di euro giornalieri di aumento del nostro debito pubblico che ha raggiunto gli oltre duemila e duecento miliardi attuali. Facce nuove e vecchie, ma tutte più che note. Personaggi -alcuni- tutt’ora ben inseriti nei palazzi del potere, persino ancora vogliosi di protagonismo politico. E soprattutto sempre pronti -tutti- a sparare a raffica contro il governo di Matteo Salvini e Luigi Di Maio, accusato di ogni sciocchezza e di qualsiasi nefandezza: a cominciare appunto da quella montagna di debito che porta in calce la loro firma autografa. Meditate gente, meditate.

via Secolo d’Italia

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: