Privacy Policy "Per la sua sicurezza ben 45 agenti" Bufera sulla scorta di Napolitano

“Per la sua sicurezza ben 45 agenti” Bufera sulla scorta di Napolitano

Un’inchiesta del Tempo fa i conti sui costi della scorta di Napolitano. Ma Re Giorgio si difende: “Stesse modalità utilizzati per tutte le persone assoggettate a tutela

Loading...

di

La scorta di Giorgio Napolitano fa discutere. Il presidente emerito della Repubblica avrebbe uno staff per la sua sicurezza composto da 45 persone. Secondo quanto riporta ilTempo, la squadra di poliziotti che si occupa di assicurare la protezione all’ex inquilino del Quirinale sarebbe superiore a quella avuta in dotazione nel periodo trascorso al Colle. Gli agenti della scorta, sempre secondo i dati riportati dal quotidiano romano, guadagnerebbero tra i 1700 e i 2000 euro con straordinari da 50 ore in un mese. In più avrebbero un’indennità che va dai 400 euro per gli agenti “semplici”, fino ai 1600 euro per i dirigenti. E adesso queste cifre fanno discutere. Il grillino Andrea Colletti afferma: “Crede di disporre dell’ Italia come vuole e, come ha dimostrato qualche giorno fa sulla legge elettorale, anche dei gruppi parlamentari”. Critiche anche da parte del senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri: “eputo che se una persona è stata Presidente è giusto che gli vengano garantite tutela e sicurezza. Non bisogna nemmeno esagerare con la demagogia. Sono sufficienti sette uomini al massimo”. Anche Augusto Minzolini su Twitter commenta la situazione della scorte per Re Girogio: “In Italia il limite del ridicolo è superato!”.Attacchi anche da Fratelli d’Italia con Fabio Rampelli: “Non ho mai fatto uso di auto blu e scorta quando ne avevo. Penso, a maggior ragione, che in assenza di minacce esplicite di terrorismo o mafia, nessuna carica dello Stato debba beneficiare di una tale misura”.Ma al Tempo risponde lo stesso Napolitano con una nota: “La sicurezza del Presidente emerito Giorgio Napolitano viene garantita con gli stessi criteri e con le stesse modalità utilizzati per tutte le persone assoggettate a tutela e, comunque, con un numero di persone di gran lunga inferiore rispetto aquello indicato nell’articolo che non ha pertanto riscontro nella realtà”.

Loading...

Fonte Qui

loading...
Loading...

7 pensieri riguardo ““Per la sua sicurezza ben 45 agenti” Bufera sulla scorta di Napolitano

  • Novembre 16, 2018 in 6:55 am
    Permalink

    da questo si vede che è tanto amato dagli Italiani che si tolgono il pane dalla loro bocca per mantenere una scorta reale ad un signore che visto quel che guadagna potrebbe di suo mantenersi un paio di bodyguard che sarebbero di sicuro più sicure e motivate di quelli della scorta attuale, lunga vita a re Giorgio…..!!!!!!

    Rispondi
  • Novembre 17, 2018 in 9:54 am
    Permalink

    Continua a dimostrare come sempre la sua superbia e molto poco senso civico in tutta la sua vita!!!! Uno che ha appllaudito la rappresaglia dei carrarmati russi in Ungheria…non si può aspettare nulla!!!

    Rispondi
    • Aprile 20, 2019 in 1:46 pm
      Permalink

      Condivido, è disgustoso. Ha lacoscienza molto sporca perciò si sente tanto in pericolo.

      Rispondi
  • Gennaio 28, 2019 in 9:39 pm
    Permalink

    In Italia se tutti le forze politiche si presentassero alle elezione come programma la costituzione nessuno avrebbe bisogna di scorte .

    Rispondi
  • Aprile 23, 2019 in 12:13 am
    Permalink

    È vergognoso. Questo bastardo comunista è tra i maggiori artefici della rovina dell’Italia e continua a sfruttare tutto il possibile a suo uso e consumo. Una zecca rossa da prendere a calci nel culo.

    Rispondi
  • Aprile 23, 2019 in 3:19 am
    Permalink

    Napolitano è un vero traditore. Si dice che durante la guerra era il tramite per il trasporto di soldi, provenienti dall’Unione Sovietica, ai comunisti che poi foraggiavano i partigiani mettendoli nella condizione di uccidere gli italiani di pensiero diverso, compreso donne, vecchi e bambini. Come è potuto accadere che questo bastardo sia stato eletto PdR? È uno schifo!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: