Privacy Policy Così la Germania si sente attaccata dal governo italiano e dai nemici interni dell’Ue –

Così la Germania si sente attaccata dal governo italiano e dai nemici interni dell’Ue –

“A seguito della bocciatura del bilancio italiano da parte della Commissione europea, c’è un’ulteriore escalation del conflitto tra Bruxelles e Roma”.

Loading...

Così il sito specializzato German Foreign Policy sullo scontro tra Ue e governo Conte sul bilancio dello Stato italiano.

“Il governo italiano ha annunciato che non cederà”, per cui “potrebbe scattare una multa”. Poiché “secondo una recente indagine, il 59 per cento della popolazione italiana sostiene un chiaro aumento dell’indebitamento il governo può contare su un ampio sostegno” e “l’UE in Italia ha perso popolarità in misura enorme”. “Il motivo dell’intervento dell’UE è piuttosto quello di opporsi al tentativo di uscire dalla politica di austerità tedesca, che si è dimostrata incapace di condurre l’Italia fuori dalla crisi. Roma vuole provare a generare crescita promuovendo i consumi. Berlino si oppone,” spiega German Foreign Policy.

Loading...

“Il conflitto con l’Italia e la disputa sulle modalità di uscita della Gran Bretagna dall’UE stanno portando a crescenti tensioni con sempre più paesi. Anche in Francia le proteste contro il dominio di Berlino nell’UE di recente sono diventate più forti. Allo stesso tempo stanno aumentando le divergenze con i paesi di Visegrad”.

“Nel tentativo di consolidare l’UE ora l’establishment tedesco individua chiaramente il nemico e ne parla apertamente. I ‘nemici’ dell’Unione ‘si trovano al suo interno e vogliono distruggerla’, è stato detto pochi giorni fa, a proposito del conflitto sul bilancio italiano, da un quotidiano tedesco un tempo liberale. Attualmente, sono in corso ‘almeno tre attacchi simultanei’: il primo dalla Gran Bretagna, un secondo dalla Polonia ed Ungheria ed un terzo dall’Italia. ‘Questa coalizione non è degna di mettere a rischio il destino del Paese. Chi vede un valore in questa Unione, ora deve difenderlo con tutte le forze’.”

Vocidallestero.it, che ha tradotto questo articolo, osserva che la Germania si sente attaccata “su molti fronti, dalla Gran Bretagna ai paesi Visegrad, ma nella maniera più devastante dall’Italia, il cui governo, a quanto da loro sostenuto, ‘non merita’ di mettere a rischio il proprio paese e con esso l’Unione, mandando così a monte tutti i vantaggi di cui la Germania ha goduto e che ora teme di perdere”.

E chiosa:

“In queste posizioni non c’è ombra di una volontà di collaborazione e condivisione sugli evidenti problemi di funzionamento della UE, bensì un atteggiamento chiuso ed arroccato nella difesa estrema dei propri vantaggi, secondo la logica perdente di ‘mors tua vita mea’”.

Leggi la traduzione dell’articolo di German Foreign Policy di Luca Scarcali per Voci dall’Estero.

via Silenzi e Falsità

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: