Privacy Policy Fusaro: ‘L’Ue vuole l’Italia come la Grecia: priorità ai mercati e della gente chi se ne frega’

Fusaro: ‘L’Ue vuole l’Italia come la Grecia: priorità ai mercati e della gente chi se ne frega’

“Hanno reso plausibile l’inimmaginabile. Hanno trasformato l’assurdo in scena di ordinaria normalità”.

Loading...

Così Diego Fusaro in un breve articolo nella sua rubrica “Lampi del Pensiero” su Affari Italiani, ha commentato l’atteggiamento dell’Ue nei confronti dell’Italia.

“Per i fautori del cretinismo economico, come lo chiamava Gramsci, avere i conti in ordine è la priorità: quand’anche ciò costi la vita a un popolo, come accadde in Grecia, ‘il più grande successo dell’euro’, come sciaguratamente ebbe a definirlo un nome euroinomane propagatore della teologia bocconiana” ha proseguito il filosofo.

Loading...

“E ora i corifei del libero mercato deregolamentato e turbofinanziario vorrebbero riservare analogo trattamento all’Italia. Qui si parrà la nostra nobilitate, come direbbe il Poeta. Resistere è necessario. Ne va della nostra sopravvivenza. E della nostra dignità” ha concluso.

In un articolo per Affari Italiani di mercoledì scorso, il filosofo aveva già paragonato la situazione dell’Italia, dopo la bocciatura della manovra, a quella della Grecia scrivendo: “Disse Ezra Pound: ‘il debito è il moderno sistema di schiavitù’. Lo stiamo sperimentando sulla nostra pelle. L’ha già sperimentato la Grecia, ‘il più grande successo dell’euro’, come ebbe a definirla qualche euroinomane”.

Fusaro aveva anche spiegato, in un post sul suo blog ospitato sul Fatto Quotidiano, che l’Italia, dopo la bocciatura della manovra, è sottoposta “all’attacco concentrico sferrato dalla finanza cosmopolitica e all’offensiva mediatico-giornalistica dei padroni del discorso al servigio della classe dominante”.

“Il governo italiano deve fare X perché l’hanno deciso gli ‘euroinomani’ di Bruxelles: e deve farlo anche se X è l’opposto di ciò che gli italiani hanno voluto, votando questo governo” aveva aggiunto.

Fusaro sostiene l’Unione Europea è un progetto “nato per volere della classe dominante turbocapitalistica per massacrare le classi lavoratrici d’Europa e per riplebeizzare il vecchio continente, azzerando ogni conquista sociale e imponendo la volontà sovrana dei Mercati”.

via Silenzi e Falsità

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: