Privacy Policy

Michel Houellebecq: “La gamma di opinioni consentite si restringe costantemente”

Il sito Infowars riprende alcune dichiarazioni di Michel Houellebecq sul continuo ridursi della gamma di opinioni che è consentito esprimere sulla stampa, in una sorta di dittatura esercitata dal politicamente corretto. Secondo Houellebecq, inoltre, non esiste alcun popolo europeo che possa dare vita ad alcuno stato democratico europeo. In una parola, l’idea di Europa unita è stata semplicemente un’idea stupida che si è gradualmente trasformata in un incubo, da cui prima o poi ci sveglieremo.

Loading...

di Paul Joseph Watson

L’autore francese di culto suona un campanello d’allarme per la libertà di parola

Loading...

Il leggendario autore francese Michel Houellebecq avverte che la “gamma di opinioni consentite”, che le persone sono autorizzate a esprimere in pubblico è “in costante contrazione”.

In un pezzo scritto per Harper’s, l’autore di culto denuncia lo strangolamento della libertà di parola.

Gli americani non sono più disposti a morire per la libertà di stampa“, scrive Houellebecq, aggiungendo: “Inoltre, quale libertà di stampa? Fin da quando avevo dodici anni ho visto la gamma di opinioni consentite sulla stampa restringersi costantemente“.

Quindi ha denunciato una nuova “battuta di caccia” in Francia contro lo scrittore conservatore Éric Zemmour, autore di The French Suicide, che sostiene che la società francese è stata fortemente danneggiata dal neoliberismo, dall’Islam e dall’ossequio al “politicamente corretto”.

Recentemente Zemmour ha fronteggiato una marea di critiche per avere avvertito che in Francia era in corso una colonizzazione al contrario dovuta ai decenni di immigrazione di massa, causata dal disprezzo di sé della nazione.

Houellebecq, il cui libro Submission, che ha messo in guardia da una conquista islamica della Francia, è stato pubblicato il giorno del massacro di Charlie Hebdo, è stato a sua volta preso di mira per avere sostenuto verità impopolari.

Nel 2002, lo scrittore è stato portato in giudizio per odio razziale – e in seguito assolto – per avere dichiarato in un’intervista che l’Islam è “la religione più stupida”. Inoltre ha dovuto ricorrere a periodi alterni a una scorta armata dopo avere ricevuto minacce contro la sua vita da parte di terroristi islamici.

In un altro passo del suo articolo per Harper, Houellebecq nota che l’Europa storicamente è sempre stata in lotta contro l’Islam e che “quella lotta è semplicemente tornata in primo piano“.

Houellebecq si aspetta anche che l’Unione europea si dissolva e che la Francia diventi nuovamente un paese indipendente.

La mia convinzione è che in Europa non abbiamo né una lingua comune, né valori comuni, né interessi comuni: in una parola, sono convinto che l’Europa non esiste, e che non costituirà mai un popolo né sosterrà una possibile democrazia (vedi l’etimologia del termine), semplicemente perché non vuole costituire un popolo“, scrive Houellebecq. “In breve, l’Europa è solo un’idea stupida che si è gradualmente trasformata in un brutto sogno, dal quale alla fine ci sveglieremo“.

Fonte Voci dall’estero

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: