Privacy Policy

La Russia invita Israele a fermare gli attacchi della Siria

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, ha dichiarato ieri che Israele deve fermare i suoi “attacchi arbitrari” sulla Siria.

“La pratica di fare quello che gli pare sul territorio di uno stato sovrano – in questo caso, stiamo parlando della Siria – dovrebbe essere esclusa”, ha detto Zakharova.

“Non dovremmo mai permettere che la Siria, che ha sofferto per anni di conflitti armati, venga trasformata in un’arena in cui vengono sistemati i punteggi geopolitici”, ha aggiunto.

Nel frattempo, il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, si è impegnato a continuare gli attacchi contro la Siria.

“La nostra politica è chiara e non cambierà: siamo determinati a impedire all’Iran di trincerarsi militarmente in Siria contro Israele”, ha scritto su Twitter.

Il quotidiano Al-Jarida del Kuwait aveva citato una fonte iraniana che diceva che il comandante iraniano della   forza Quds Qassem Soleimani aveva presentato un rapporto al Consiglio supremo di sicurezza nazionale iraniano spiegando che rispondere agli attacchi israeliani in Israele avrebbe portato alla caduta di Netanyahu nelle elezioni in programma per aprile. Ha avvertito che Netanyahu avrebbe continuato a intensificare i suoi attacchi sui siti iraniani in Siria fino a quando non avesse vinto le elezioni.

Secondo il giornale, Soleimani ha visitato la parte siriana delle alture del Golan in violazione delle intese che impediscono alle forze iraniane di avvicinarsi al confine.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che ben 21 persone, tra cui almeno 12 iraniani, sono state uccise negli ultimi attacchi israeliani contro la Siria.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: