Privacy Policy

Macron dà il via libera agli spari sui gilet gialli. I giudici non lo fermano

I GIUDICI “SALVANO” MACRON: SI’ ALL’UTILIZZO DEI FUCILI FLASH BALL CONTRO I GILET GIALLI

Il Consiglio di Stato francese ha rigettato la richiesta di sospensione dell’utilizzo dei fucili flash ball da parte della Polizia sui manifestanti. Si tratta di un no “totale e senza condizioni”. I giudici danno così ragione a Macron, che aveva consentito l’utilizzo dei proiettili flash ball come forma di difesa da parte delle forze dell’ordine. Peccato che dall’inizio delle proteste dei gilet gialli decine di manifestanti siano restati feriti anche gravemente (c’è anche chi ha perso un occhio), a causa dell’utilizzo di questa arma molto pericolosa da parte degli agenti. 

Dopo le numerose denunce dei gilet gialli sulle violenze della polizia, gli agenti dotati di fucili flash ball, che tante pericolose ferite possono provocare, sono stati costretti a indossare da sabato scorso delle telecamere sui propri caschi per verificare eventuali utilizzi sproporzionati della forza. Queste telecamere saranno attive però solo in “condizioni normali” e non quando gli agenti subiranno aggressioni. Una precisazione che ha suscitato qualche dubbio sull’effettiva portata della misura, visto che non è ben chiaro quali siano i confini di ciò che viene definito “aggressione”.

Fonte Affaritaliani

Loading...

Un pensiero riguardo “Macron dà il via libera agli spari sui gilet gialli. I giudici non lo fermano

  • Febbraio 6, 2019 in 4:50 pm
    Permalink

    Macron è un vero criminale, crede di poter essere un dittatore invincibile, che può utilizzare la forza come vuole, e fuori da qualsiasi volontà popolare.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: