Privacy Policy

Ue, Conte ribatte a accuse: altro che burattino, io libero da lobby

“Chi insulta me insulta popolo italiano”.

“Il dibattito politico è il sale della democrazia e benvenga, altri interventi non andrebbero commentati perchè hanno pensato non di offendere il sottoscritto ma l’intero popolo che rappresento”.

Così il premier Giuseppe Conte ha replicato alle accuse ricevute durante la plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo.

“C’è stato un capogruppo che ha insultato chi rappresenta il popolo italiano: non sono e non mi sento un burattino, sono orgoglioso di interpretare la voglia di cambiamento del popolo italiano e la linea politica di un governo che non risponde a lobby, gruppi di potere e comitati di affari. Forse un burattino è chi risponde a queste cose”.

“Abbiamo sempre presidiato tutti i tavoli europei”, ha aggiunto Conte visibilmente alterato rispetto alle accuse che gli sono state rivolte. Inoltre, ha aggiunto, “è di una gravità inaudita accusarci di lasciar morire i bambini nel Mediterraneo, donne e bambini sono sempre stati messi al sicuro”.

Fonte: Askanews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: