Privacy Policy

Gilet gialli: commissario diritti umani invita la Francia a sospendere l’uso della LBD

Il commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, Dunja Mijatovic, ha ricordato che “il compito principale (dell’applicazione della legge) è proteggere i cittadini e i loro diritti umani”

Loading...

Dopo tre mesi di mobilitazione  dei “giubbotti gialli” e più di 2.000 feriti tra i manifestanti, il Consiglio d’Europa ha richiamato la Francia, consigliando di “sospendere l’uso del LBD ( l’uso delle palle in gomma sparate sui manifestanti) nel quadro delle operazioni di contrasto “per” rispettare i diritti umani” e i valori della democrazia.

Nella “previsione di una revisione” della “dottrina dell’uso di armi di forza intermedia”, le autorità francesi dovrebbero “sospendere l’uso della LBD nel contesto delle operazioni di contrasto”.

Loading...

Dunja Mijatovic sollecita anche “le autorità francesi a rispettare i diritti umani del movimento dei giubbotti gialli”. Il commissario “condanna fermamente le violenze commesse contro i membri delle forze di sicurezza ma ricorda che il loro primo compito (…) è di proteggere i cittadini e i loro diritti”.

“Il numero e la gravità delle ferite inferte sui manifestanti in discussione la sono incompatibili con il rispetto dei diritti umani”, ha detto Dunja Mijatović. Il 4 febbraio, 2060 persone sono rimaste ferite tra i manifestanti, 69 di “assoluta emergenza” secondo i dati del Ministero degli Interni, dice il Commissario nel suo memorandum.

Il Consiglio d’Europa raccomanda modifiche nella legge “anticasseurs”

Il commissario invita inoltre le autorità a non portare “restrizioni eccessive sulla libertà della riunione pacifica” attraverso il controverso disegno di legge “anti-collezionista” approvato dall’Assemblea nazionale .

In particolare, raccomanda “di non introdurre un divieto amministrativo per manifestare”, “una seria interferenza nell’esercizio di questo diritto”, ma anche di rinunciare a “criminalizzare tutti i manifestanti se pochi commettono un reato”. Il testo dovrebbe tornare al Senato per una seconda lettura , con il governo che cerca una rapida adozione finale nel contesto della crisi dei “giubbotti gialli”.

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: