Privacy Policy

Svelate le conseguenze dell’uso dei missili ipersonici Zirkon contro la NATO

Nel caso di una guerra globale tra Russia e NATO, i missili da crociera ipersonici Zirkon ostacoleranno la comunicazione tra i Paesi dell’alleanza, ha dichiarato il commentatore politico Yury Selivanov.

“Con la flotta gli americani mantengono un ponte di contatto con l’Europa, in caso di guerra sarà paralizzato”, ha affermato l’esperto.

Secondo lui, i missili Zirkon sono “armi iper strategiche” progettate per distruggere grandi bersagli navali, in primis le portaerei.

Il mese scorso il commentatore militare Vladislav Shurygin aveva sostenuto che “Zirkon” poteva essere intercettato solo con una probabilità del 10%.

A febbraio il professore di scienze militari Konstantin Sivkov aveva sostenuto che l’idea che con i missili ipersonici Zirkon si sarebbero potuti distruggere i “centri decisionali” negli Stati Uniti era “un’assurdità totale”.

Così Sivkov aveva commentato l’ammiraglio in pensione ed eroe della Russia Vsevolod Khmyrov, che aveva ipotizzato che le navi russe nell’Atlantico occidentale e nell’Oceano Pacifico orientale avrebbero potuto colpire i “centri decisionali per il lancio di missili americani dalle basi europee dispiegati sul territorio nordamericano” con i missili Zirkon.

Il presidente russo Vladimir Putin aveva in precedenza rivelato le caratteristiche di questo razzo ipersonico, “capace di colpire obiettivi terrestri e navali”.

Fonte Sputniknews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: