Privacy Policy

Il manuale trapelato delle forze speciali rivela come gli Stati Uniti conquistano il potere finanziario

Sei un paese autodeterminato? Preparati a essere sanzionato.

Loading...

Nel dicembre 2008, WikiLeaks ha pubblicato un documento relativamente poco noto ” US Army Special Operations Forces Unconventional Warfare “. Questa pubblicazione di 248 pagine e nove capitoli è stata la revisione nel settembre 2008, del manuale US Army Field 3-05.130, la dottrina fondamentale per le operazioni delle forze speciali dell’esercito in operazioni non convenzionali. 

Questo documento definisce la guerra non convenzionale come:

Loading...

“Operazioni condotte da, con o attraverso forze irregolari contro una varietà di oppositori statali e non statali”.

Queste operazioni sono condotte:

“… a sostegno di un movimento di resistenza, di un’insurrezione e di operazioni militari convenzionali in corso o in corso”

Tali operazioni hanno il seguente nucleo concettuale comune:

“… lavorando da, con, o attraverso surrogati irregolari in modo clandestino e / o nascosto contro attori avversari”.

Il presidente dei Joint Chiefs Joseph Dunford

Nel Capitolo 2, il documento delinea gli strumenti del potere nazionale degli Stati Uniti che aiutano gli Stati Uniti a raggiungere i propri obiettivi strategici nazionali. Questi strumenti di potere nazionale comprendono diplomazia, informazione, intelligence, economia, finanza, forze dell’ordine e militari. Per gli scopi di questo post, concentriamoci su uno di questi strumenti come segue, lo strumento finanziario del potere nazionale. Ecco come il documento descrive questo strumento:

“Lo strumento finanziario del potere nazionale promuove le condizioni di prosperità e stabilità negli Stati Uniti e incoraggia la prosperità e la stabilità nel resto del mondo. Il Dipartimento del tesoro (Treasury) è l’agenzia federale principale responsabile della prosperità economica e finanziaria degli Stati Uniti e in quanto tale è responsabile di una vasta gamma di attività, tra cui la consulenza al presidente su questioni economiche e finanziarie, la promozione del Programma di crescita del Presidente e rafforzamento del governo societario nelle istituzioni finanziarie. Nell’arena internazionale, il Tesoro collabora con altre agenzie federali, i governi di altre nazioni e le istituzioni finanziarie internazionali per incoraggiare la crescita economica; aumentare gli standard di vita; e prevedere e prevenire, per quanto possibile, le crisi economiche e finanziarie “.

Mi piace che “incoraggi la prosperità e la stabilità nel resto del mondo”. Questo è vero, a meno che non si viva in una nazione che non condivide il punto di vista di Washington. Basta chiedere alle persone che vivono in una delle tante nazioni che sono attualmente soggette all’una o all’altra delle lunghe sanzioni di Washington, come mostrato qui (fino a metà 2017):

Il documento procede, notare quanto segue:

“L’applicazione di incentivi economici o finanziari è tra le idee più potenti dell’arsenale statunitense del potere: sebbene alcuni avversari statunitensi siano inconciliabili con gli interessi degli Stati Uniti e debbano essere coinvolti in altri modi, molti avversari dichiarati o potenziali possono essere persuasi o dissuasi, con mezzi economici o finanziari per diventare dichiarati o potenziali alleati (o almeno neutralizzati) …la capacità del governo degli Stati Uniti di influenzare l’ambiente economico è enorme e dispone di armi economiche. I pianificatori di guerra non convenzionali devono coordinare attentamente l’introduzione e la ritenuta di beni economici e finanziari nell’Unità operativa di Unconventional Warfare (UWOA) con i loro partner interagenzie. Ad esempio, l’applicazione diretta delle sovvenzioni USAID a specifici gruppi umani può alterare comportamenti negativi o cementare affiliazioni positive. Ai più alti livelli di interazione diplomatica e finanziaria, la capacità del governo degli Stati Uniti di influenzare le istituzioni finanziarie internazionali, con i corrispondenti effetti sui tassi di cambio, sui tassi di interesse, sulla disponibilità di credito e sulle risorse finanziarie, può cementare coalizioni multinazionali per campagne di guerra non convenzionali o dissuadere la nazione avversaria -stati governi dal sostenere specifici attori dell’UWOA. “(i miei audaci)

Come potete vedere, gli Stati Uniti sono disposti a ricorrere a ricatti finanziari, inclusi lo scambio e la manipolazione dei tassi di interesse, la disponibilità di credito e la fornitura di denaro per persuadere alcune nazioni a partecipare alla sua campagna di guerra non convenzionale o a dissuadere le nazioni contraddittorie dal sostenere “l’altra parte” “di una strategia di guerra non convenzionale.

Ecco una schermata della pagina 2-8 del documento che illustra come gli Stati Uniti possono utilizzare incentivi finanziari per manipolare altre nazioni (ARSOF = Army Special Operations Forces e UW = Unconventional Warfare, DOS = Dipartimento di Stato, IC = Intelligence Community) :

Nota questa frase:

“Il governo può applicare il potere finanziario unilaterale e indiretto attraverso l’influenza persuasiva alle istituzioni finanziarie internazionali e nazionali in merito alla disponibilità e ai termini di prestiti, sovvenzioni o altre forme di assistenza finanziaria a stati stranieri e attori non statali”.

È anche interessante notare che il documento afferma chiaramente che la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e la Banca per gli accordi internazionali funzionano fondamentalmente come organizzazioni che Washington può utilizzare per guidare la sua agenda globale e come un altro strumento nella ricerca dell’America per l’egemonia globale. Questo non è terribilmente sorprendente nel caso della Banca Mondiale poiché troviamo sul nostro sito web quanto segue :

Immagine

Inoltre, l’ Ufficio per il Controllo dei Beni Stranieri del Dipartimento del Tesoro, la cui unica responsabilità è la seguente:

“… per amministrare e applicare sanzioni economiche e commerciali basate sulla politica estera degli Stati Uniti e obiettivi di sicurezza nazionale contro paesi e regimi stranieri mirati, terroristi, trafficanti di narcotici internazionali, coloro che sono impegnati in attività legate alla proliferazione di armi di distruzione di massa e altre minacce la sicurezza nazionale … “

“… ha una” lunga storia di valutazione della guerra economica condotta a qualsiasi guerra non convenzionale delle Forze Speciali dell’Esercito “.

Questo manuale dell’esercito, trapelato oltre un decennio fa da WikiLeaks, ci offre una visione molto chiara di come Washington usa la manipolazione finanziaria attraverso la sua influenza sulla Banca Mondiale, sul FMI, sull’OCSE e su altri gruppi “globali” per condurre una guerra non convenzionale in qualsiasi nazione che non condividere la sua visione di come il mondo dovrebbe funzionare e che minaccia il controllo dell’America del globo. L’uso del ricatto finanziario per piegare i paesi verso le nazioni di narrazione e rovesciamento dell’America che non soccombono ai desideri dell’America non è terribilmente sorprendente, tuttavia è interessante vedere in stampa un aspetto chiave della metodologia non convenzionale di guerra di Washington.

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: