Privacy Policy

Entrata nelle acque territoriali del Venezuela nave militare americana

Un’unità delle forze navali statunitensi è entrata nelle acque territoriali del Venezuela, ma ha cambiato rotta dopo i contatti con le autorità locali, si afferma in un comunicato della Marina militare del Paese latinoamericano.

Loading...

Mercoledì scorso la nave della Guardia Costiera americana USCG James è stata rilevata mentre attraversava le acque territoriali venezuelane. Il giorno seguente ha cambiato rotta e si è avvicinata a 14 miglia dal porto di Guaira (Stato di Vargas, Venezuela settentrionale – ndr). Una motovedetta della Marina venezuelana è salpata per intercettarla e convincere la nave a cambiare rotta.

“Dopo le comunicazioni radio con l’equipaggio, USCG James si è convinta della necessità di cambiare rotta e lasciare le nostre acque”, si legge in un comunicato della Marina venezuelana.

Loading...

In Venezuela dallo scorso 21 gennaio sono esplose le proteste contro il presidente Nicolas Maduro poco dopo il suo insediamento per un nuovo mandato. Juan Guaidò, presidente dell’Assemblea nazionale, il parlamento controllato dall’opposizione, si è autoproclamato capo di Stato ad interim. Diversi Paesi occidentali, guidati dagli Stati Uniti, hanno riconosciuto legittima l’autoproclamazione di Guaidò. A sua volta Maduro ha definito il presidente del parlamento un fantoccio nelle mani degli Stati Uniti. La Russia, la Cina, la Turchia e diversi altri Paesi hanno ribadito il sostegno a Maduro come presidente legittimo dello Stato venezuelano. Per Mosca “l’autorità presidenziale” di Guaidò è inesistente.

Fonte Sputniknews

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: